Tutela della biodiversità - la rete natura 2000

La Rete Natura 2000 è una rete di aree destinate alla conservazione della biodiversità istituita sul territorio dell'Unione Europea nel 1992.
 

L'obiettivo della Rete Natura 2000 è la tutela di habitat naturali e seminaturali, della flora e della fauna selvatiche, applicando il concetto innovativo di conservazione della diversità biologica ad un sistema di aree che, rappresentano, un campionario di habitat e di specie di particolare rilevanza a livello comunitario.
 

La Rete Natura 2000 è costituita dalle Zone Speciali di Conservazione (ZSC) - preventivamente individuate come Siti di Interesse Comunitario proposti (pSIC) ai sensi della Direttiva "Habitat" - e dalle Zone di Protezione Speciale (ZPS), individuate ai sensi della Direttiva "Uccelli".
 

Una volta completata la costruzione della Rete Natura 2000 si prevedono attività di pianificazione e di gestione destinate a garantire un favorevole stato di conservazione non solo per gli habitat e per le specie presenti nelle aree designate, ma anche nei confronti del paesaggio circostante, considerato elemento integrativo e funzionalmente connesso alle medesime aree che costituiscono la Rete Natura 2000.
 

La strategia di conservazione della biodiversità europea, attivata attraverso la Rete Natura 2000, si inserisce nel complesso sistema di politiche per lo sviluppo sostenibile, operando attraverso l'integrazione della gestione delle risorse naturali con le attività economiche e le esigenze sociali e culturali delle popolazioni che vivono all'interno dei siti che fanno parte della rete ecologica istituita dall'Unione Europea.

Nelle pagine che segono è possibile trovare, in rapida carrellata, ulteriori elementi conoscitivi a riguardo di questa complessa materia tecnico-giuridica.