Migrazione primaverile 2005 - Falco pecchiaiolo

 

Nel corso del secondo conteggio primaverile (6-21 maggio 2005), avente come specie obiettivo il Falco pecchiaiolo, sono stati osservati 6276 rapaci diurni (di cui 6072 falchi pecchiaioli). Complessivamente sono state segnalate 14 specie di rapaci diurni, di cui 10 elencate nell’All. I della Direttiva Uccelli 79/409.

Emerge su tutti la consistente migrazione relativa alla specie target, con risultati finora mai registrati per il sito di Arenzano: in precedenza infatti non si erano ottenuti valori superiori ai 4000 individui per stagione o per periodo di controllo continuo (5-20 maggio 1990: 2839; 6-21 maggio 2004: 3676).

Nella tabella si evidenzia il riepilogo delle osservazioni dei rapaci diurni nel territorio di Arenzano dal 6 al 21 maggio 2005.

Il risultato del 2005 mette in luce l’importanza nazionale del sito di Arenzano e della ZPS "Beigua-Turchino" anche per la migrazione pre-riproduttiva del Falco pecchiaiolo. Su scala nazionale, nel 2005, essa viene evidenziata dal confronto con i siti monitorati nell’ambito del rilevante progetto della LIPU denominato "Progetto rapaci Migratori 2005", che ha preso in considerazione un arco temporale peraltro più lungo, in cinque siti ubicati tra la Sicilia e le isole circumsiciliane oltre al sito del Monte Conero: il numero dei falchi pecchiaioli conteggiati è infatti secondo al solo Stretto di Messina (Gustin, 2005).

Analoga conferma per l’appartenenza del sito alla categoria C5 Colli di bottiglia dell’IBA Important Bird Area "Monte Beigua" quale area di importanza europea di categoria B1, in quanto soddisfa il criterio B1iv per le specie gregarie (il sito è un collo di bottiglia dove passano regolarmente più di 5000 cicogne o più di 3000 rapaci o gru (Gariboldi et al. 2000). In base ad una valutazione semplice ma ponderata della migrazione dei rapaci transitati nella ZPS "Beigua-Turchino" nel corso della primavera 2005, è ragionevole che, considerando globalmente gli individui appartenenti alle varie specie in migrazione, questa sia vicino alla soglia numerica dei 10.000 individui, tenendo anche conto dei periodi non controllati (ad esempio l’intero mese di aprile e le due porzioni mensili di marzo e maggio rimaste escluse dal controllo).

 

Falco pecchiaiolo 6072

Nibbio bruno

46
Nibbio reale  1
Biancone 17

Falco di palude

42
Albanella minore 1

Sparviere 

1
Poiana 2
Aquila minore 18
Falco pescatore 1
Gheppio  3
Grillaio 1

Gheppio-Grillaio indet.

28
Falco cuculo 8
Lodolaio 26
Falco sp. 16