La Direttiva Uccelli

LA DIRETTIVA "UCCELLI" E L’ISTITUTO DELLE ZONE DI PROTEZIONE SPECIALE

La Direttiva 79/409/CEE "Uccelli", adottata nel 1979, prevede una serie di azioni per la conservazione di numerose specie di uccelli selvatici, indicate negli allegati della Direttiva stessa, e impone agli Stati membri di adottare le misure necessarie affinché tutte le specie e i loro habitat siano mantenuti ad un livello di conservazione soddisfacente dal punto di vista ecologico, pur tenendo conto delle esigenze economiche e ricreative.

 

Per le specie particolarmente minacciate di estinzione o sensibili alla scomparsa di determinati habitat, elencate nell'Allegato I, gli Stati membri si impegnano ad adottare tutte le misure necessarie alla loro conservazione attraverso una rete di Zone di Protezione Speciale.

 

L’AZIONE DELLA LIPU

La LIPU è da anni impegnata sui temi dell’attuazione delle direttive europee e della Rete Natura 2000, avendo curato il Progetto IBA (Important Bird Areas/Aree Importanti per l’Avifauna) che costituisce la base per la designazione delle ZPS e collaborato col Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio per elaborare la proposta di adeguamento della rete italiana di ZPS e per l’elaborazione di linee guida per la gestione dei siti Natura 2000.

La LIPU ha inoltre partecipato al progetto LIFE Natura “Avvio della Rete Natura 2000 in Italia: linee guida e modelli di gestione” e sta attualmente collaborando con alcune regioni e province sui temi della gestione della Rete Natura 2000.

 

Essa si prefigge la protezione, la gestione e la regolazione di tutte le specie di uccelli viventi naturalmente allo stato selvatico nel territorio europeo, affinché gli stati membri si impegnino ad adottare tutte le misure necessarie alla loro conservazione attraverso la creazione di Zone di Protezione Speciale (abbreviate e meglio note come ZPS)  e il mantenimento degli habitat anche al di fuori delle ZPS.

Le ZPS in particolare vengono designate per la salvaguardia delle specie elencate nell’Allegato I della Direttiva "Uccelli" (che comprende sia uccelli stanziali, sia specie migratrici, che transitano –stazionano- regolarmente in un luogo) e devono costituire una rete coerente a livello europeo, tale da soddisfare le esigenze di protezione degli uccelli (la direttiva "Habitat", successiva alla Direttiva "Uccelli", ha poi stabilito che le ZPS venissero integrate nella più ampia e inclusiva Rete Ecologica Natura 2000).