Monitoraggi 2006

PRIMAVERA

 

Nella primavera del 2006 sono stati attuati dalla LIPU per conto dell’Ente Parco del Beigua due conteggi dei Rapaci migratori sulle colline di Arenzano, nel territorio del Parco sovrapposto alla Zona di Protezione Speciale “Beigua-Turchino” allo scopo di conseguire dati aggiornati sul fenomeno della migrazione di alcune specie dell’All. I della Dir. “Uccelli” che qualificano il sito, verificandone la consistenza quali-quantitativa, con particolare riferimento alle due specie target Biancone Circaetus gallicus e Falco pecchiaiolo Pernis apivorus.
Come negli ultimi due anni, sono state a tal fine individuate due finestre temporali (6-21 marzo, 9-18 maggio) centrate attorno alle date medie di massimo passaggio di queste specie e tali da permettere, nel caso del Biancone, di monitorare presumibilmente fino all’80% della popolazione nidificante in ingresso dalla vicina Francia nell’Italia peninsulare, relativamente agli adulti riproduttori.
Nel primo periodo, che è stato oggetto di analogo e simultaneo controllo sui contrafforti collinari delle Alpi Apuane, sono stati osservati 10 taxa per un totale di poco meno di 800 individui, di cui oltre 670 bianconi: un risultato notevolmente inferiore a quanto ottenuto del 2005, in linea tuttavia con quello del 2004.
Nel secondo periodo, sono state segnalate 12 specie e più di 2800 rapaci censiti, tra i quali 2640 falchi pecchiaioli. Anche in questo caso si è trattato di un dato complessivo di scarsa numerosità se raffrontato a quello del 2005 (6072 falchi pecchiaioli), che peraltro è stato ottenuto su un periodo di 16 giorni: l’indice orario del 2006 è comunque maggiore di quello ottenuto nel 2004 (sempre in un arco temporale di 16 giorni).
Si ringraziano a tal fine tutti le persone a vario titolo intervenute alle osservazioni: un ringraziamento particolare va a Carla Rapetti e Rosy Pedemonte per la loro assiduità.
 

 

 

AUTUNNO

 

A settembre è stato anche realizzato il censimento della migrazione post-nuziale del Biancone e delle altre specie di Falconiformes sui monti di Arenzano. E’ stata così positivamente garantita la continuità del monitoraggio, avviato nel 2000, della migrazione di alcune specie dell’All. I della Dir. “Uccelli” che qualificano il sito, con particolare riferimento alla specie target Biancone Circaetus gallicus, mediante l’acquisizione di dati aggiornati.
Per il settimo anno consecutivo, infatti, è stato individuato lo stesso periodo campione (15-26 settembre), centrato attorno alle date medie di massimo passaggio di questa specie: il censimento ha consentito di totalizzare 950 rapaci diurni di cui 707 bianconi (74,4% di tutti gli individui osservati). Complessivamente sono state segnalate 11 specie di rapaci diurni, di cui otto elencate nell’All. I della Direttiva Uccelli, oltre alla Cicogna nera Ciconia nigra, anch’essa inclusa.
Il numero di individui censiti nel corso dell’autunno 2006, pur considerando le consuete fluttuazioni annuali, anche considerevoli, degli effettivi di passo, è il più elevato di tutti quelli ottenuti dall’anno 2000 ma significativamente simile a quello del 2005 (683 indd.). Come ordine di grandezza, il numero dei soggetti osservati nel censimento autunnale è confrontabile con quello ottenuto nel periodo campione scelto per la migrazione primaverile (già nota per la sua consistenza sia in sede bibliografica, sia in sede locale, anche grazie ai recenti censimenti ripetuti con identiche modalità negli ultimi anni) che anzi quest’anno per la prima volta viene sorprendentemente superato, nonostante la maggior durata (16 giorni).
Da sottolineare il numero, sorprendentemente ancora elevato (59 soggetti e terza specie in ordine di frequenza dopo il Falco pecchiaiolo), di aquile minori Hieraaetus pennatus (anch’essa elencata nell’Allegato I della Dir. Uccelli) osservate.
L’azione rientra nel solco di quelle avviate nel 2004-2005 dal Progetto “Beigua: un Parco per la biodiversità: “Conoscenza, tutela e valorizzazione della ZPS Beigua - Turchino" finanziato dall'Unione Europea e Regione Liguria - Docup Ob.2 2000-2006 - Misura 2.6 componente b) e s’inserisce a pieno titolo tra le attività di monitoraggio afferenti il Centro Ornitologico di Casa Vaccà.
Si ringraziano tutti gli intervenuti a vario titolo ed in particolare Carla Rapetti, Rosangela Pedemonte e Graziano Lovato.